sabato 16 marzo 2013

Benessere è formazione!

Mark Hughes
Cosa significa parlare di Benessere? A questa domanda posso rispondere in un modo semplice: per portare nel mondo un messaggio di Benessere ci vuole Formazione, intesa come frequentazione di persone di successo. Per persone di successo non mi riferisco a sportivi, cantanti o musicisti, attori o persone dello spettacolo in genere, ma a uomini o donne con una spiccata capacità di tracciare una strada e insegnare agli altri come percorrerla.
Louis Ignarro all'Italian Summit mentre svolge il suo training
Nella nostra professione di Incaricati alle Vendite Herbalife abbiamo incontrato, sia nell'ambito locale sia in quello nazionale e internazionale, molte persone con queste caratteristiche, persone che hanno tracciato la via in cui siamo incamminati (tra i migliaia di Distributori nel mondo, anche chi scrive e la mia Anna Maria): quella del Personal Coach del Benessere. Nei giorni 15/17 febbraio 2013 siamo stati presenti all'Italian Summit (svoltosi all'Unipol Arena di Bologna) dove erano presenti ben 4800 Distributori provenienti da tutte le ragioni d'Italia. Descrivere questo evento - soprattutto per chi non sa cosa sia la realtà Herbalife - potrebbe apparire straniante o magari noioso, ma posso garantire che al mondo non c'è un'opportunità lavorativa in cui la passione, la professionalità, la condivisione, il gioco di squadra, la meritocrazia e il riconoscimento sono le ragioni fondanti dell'azienda fondata, nel lontano 1980 a Los Angeles, da un uomo visionario come Mark Hughes. Questo personaggio incredibile - che purtroppo non ho avuto il modo di conoscere essendo morto prematuramente nel 2000 - aleggia in ogni training formativo e le sue frasi, di una lucidità anticipatrice impressionante, riscuotono una vasto eco e ancora oggi raramente mi è capitato di ascoltare parole tanto magnetiche come quelle pronunciate da Mark. 
In questo lavoro, cioè portare il benessere nutrizionale ed economico nel mondo, non c'è spazio per il lamento, il rincorrere le cose negative intorno a noi, ma c'è posto soltanto per l'impegno di mettersi in azione: ogni mattina alzarsi e fare contatti, invitare le persone al nostro Club Benessere, incoraggiare i nostri distributori di linea, cercarne altri...  Mentre le attività classiche sono in recessione, l'azienda è invece in continua espansione (per chi vuol controllare le fonti, invito a collegarsi al sito della N.I.C.E., la Borsa di New York) proprio perché, oltre a contare su prodotti nutrizionali all'avanguardia (grazie a un comitato scientifico senza pari, tra cui il Premio Nobel per la Medicina Louis Ignarro), noi Consulenti siamo il corpo pulsante di Herbalife: le persone hanno sempre più bisogno di qualcuno che, con la giusta preparazione e motivazione, le aiuti ad ottenere dei risultati. In un mondo ingrigito, con poca voglia di sorridere, il sorriso e la determinazione dei miei colleghi spesso fa la differenza. 



Quindi, ogni giorno, dopo aver fatto colazione, come tutti i Consulenti Herbalife, con il nostro Frullato Formula 1, io e mia moglie ce ne andiamo a portare un messaggio di benessere nelle nostre vie, nei quartieri o nelle città limitrofe: i governi cambiano o sono vacanti, ma con Herbalife sappiamo che il destino non lo deleghiamo a nessuno, ma sarà sempre, negli anni a venire, nelle nostre mani!